Rete Nuove Dipendenze

Rete Nuove Dipendenze
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Area pubblica: per i professionisti
 Spazio opinione
 Un SMS per uccidere Lorena,14 anni
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

Rosy
Rete Nuove Dipendenze


Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Tivoli


138 Messaggi

Inserito il - 16/05/2008 : 22:17:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Rosy Invia a Rosy un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il massacro di Lorena, la ragazza di 14 anni di Niscemi, premeditato, ordinato via SMS, da tre ragazzi di 15,16 e 17 anni, portato a termine con tutta la violenza bestiale che avevano nei corpi e nelle menti ,evidenzia ancora una volta, come se ce ne fosse ancora bisogno,l'orrenda mattanza della violenza alle donne, alle bambine.
Al termine dell'interrogatorio, al Giudice che lo aveva interrogato, il più giovane degli assassini ha detto: "ora che ho confessato, posso tornare a casa ? " . Incredibile! Come se avesse marinato la scuola!" E' un omicidio !", gli ha gridato il Giudice.A casa?
Ma dove pensavano di stare questi tre orrendi ragazzi, nel mezzo di un videogioco, dove si può ammazzare chiunque, tanto non succede niente?
Quale valore hanno dato alla vita di Lorena questi tre ragazzi, che con lei hanno avuto rapporti sessuali anche quando non voleva ,come poco prima di essere massacrata,strangolata, bruciata,buttata in un pozzo?Quale violenza percepita?Quale violenza agita?
Un SMS per ordinarne la fine.I messaggi tra i ragazzi hanno molto spesso ben altro contenuto, spesso frivolo. Questo : tragico.
Spesso film, videogiochi ed altro ,a contenuto violento, ispirano questi giovani Killer.E i genitori non si accorgono di allevare un killer in casa.I figli sono sempre bambini.
Questi sono purtroppo assassini.Un paese sotto shock e nei blog, ai giornali arrivano mail che gridano giustizia invocando la pena di morte.
" Nessuno tocchi Caino " è un'associazione che combatte la pena di morte nel mondo.Nessuno può arrogarsi il diritto di togliere la vita a una persona. Gli spietati assassini di Lorena, come tutti gli altri, devono pagare alla famiglia di Lorena,alla società intera la loro colpa. Questi giovani assassini fanno parte della società, che deve ascriversene la responsabilità, famiglie comprese.Hanno ucciso Lorena, loro vivranno.Ma vanno puniti.Sul come bisognerebbe aprire un dibattito.Le misure attuali non sembrano adeguate ed efficaci.
Ci si chiede come sia potuto accadere.
Bisogna intervenire sulla disinformazione, sulla dimensione sessuale, sui processi comunicativi e formativi, sui gruppi, famiglia, classe, scuola che sia.Bisogna che i giovani sviluppino uno spessore emotivo, capacità critiche ed empatiche. Bisogna fare prevenzione,bisogna fare Cultura perchè i ragazzi diventino uomini e donne responsabili e non assassini.
Uomini e donne.


Rosa Mininno

Modificato da - Rosy in Data 19/05/2008 17:22:51
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Rete Nuove Dipendenze © Movimento Psicologi Indipendenti Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,09 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000