Rete Nuove Dipendenze

Rete Nuove Dipendenze
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Area pubblica: per i professionisti
 Spazio opinione
 Stalking e dipendenza affettiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

Rosy
Rete Nuove Dipendenze


Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Tivoli


138 Messaggi

Inserito il - 05/06/2008 : 00:53:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Rosy Invia a Rosy un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ancora una volta le donne ,vittime di violenza, pagano alla società un prezzo troppo alto.Leggo oggi su un articolo giornalistico che c'erano 20 milioni di euro nelle casse dello Stato che dovevano essere utilizzati per il Piano nazionale contro la violenza alle donne.Non ci sono più. Il governo li ha tagliati(sembra che Alitalia e ICI li abbiano assorbiti... ). Dovevano servire per istituire numeri verdi, sostenere case antiviolenza, rifugio di tante donne aggredite e dei loro figli,dovevano servire per istituire un osservatorio per il rilevamento e il monitoraggio delle violenze, dovevano sostenere associazioni territoriali di aiuto alle donne, vittime troppo spesso di mariti, conviventi, fidanzati violenti. Spesso si tratta di Stalker che non si rassegnano alla perdita, alla fine di un rapporto di coppia ,pervaso dalla violenza fisica e psicologica. Possono uccidere e le vittime troppo spesso vengono lasciate sole a combattere la follia omicida di un ex compagno di vita.
Alcuni dati allarmanti emergono da un'indagine dell'EURES : in Italia il 31,9% delle donne tra i 16 e i 70 anni ha subito violenza fisica o sessuale.Le donne separate e divorziate sono le più colpite, il 69,3%. Le dirigenti, le imprenditrici, le libere professioniste sono il 50,5%.
Tra le vittime di omicidi il 70% è donna, si tratta soprattutto di casalinghe, vittime per motivi passionali, di diversa estrazione sociale, economica e culturale.

Secondo l'Istat nel 2007 le vittime di violenza sono state 1 milione e 150.000. Il 3,5% ha subito violenza sessuale;il 2,7% violenza fisica; 74.000 hanno subito tentativi di stupro.
La quasi totalità non denuncia.La paura di ritorsioni è elevatissima,la solitudine spesso assoluta.
Tagliare fondi importanti come quelli che erano stati destinati al Piano antiviolenza, dopo una campagna elettorale centrata sulla sicurezza, è una scelta sbagliata, ma significativa di un certo modo di fare politica anche sulla pelle delle donne.

La Rete Nuove Dipendenze promuove ,per il mese di giugno, la campagna di promozione culturale e di sensibilizzazione " Stalking e Dipendenza affettiva ".Sarà possibile chiedere una consulenza gratuita e le informazioni del caso, contattando il Professionista referente di zona più vicino alla propria città. L'elenco dei professionisti aderenti alla Rete,con i loro nominativi, le loro qualifiche e i loro recapiti, è consultabile sul sito della Rete www.retenuovedipendenze.it

Un contributo ,il nostro ,alla lotta contro il silenzio della violenza e un aiuto alle donne vittime di qualsiasi violenza, fisica e psicologica.


Rosa Mininno

Modificato da - Rosy in Data 05/06/2008 09:59:29
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Rete Nuove Dipendenze © Movimento Psicologi Indipendenti Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000