Rete Nuove Dipendenze

Rete Nuove Dipendenze
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Area RND: gruppi di lavoro
 Dipendenza affettiva
 Una vita "leggera" nella coscienza del "suo peso"
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

maddalena
Rete Nuove Dipendenze


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


18 Messaggi

Inserito il - 22/02/2010 : 23:01:45  Mostra Profilo Invia a maddalena un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ritengo utile condividere con il Forum alcuni pensieri che mi sono stati donati da una signora 36enne che ha appena concluso una parte del suo cammino nella vita insieme a me grazie alla psicoterapia. Ella comunica di essersi resa conto di quanto tempo sia trascorso (3 anni a due sedute settimanali) dall'inizio del suo percorso e di quanto coraggio abbia avuto nello scegliere di compierlo. Dice che la paura che aveva di andare a vivere da sola, di staccarsi dai suoi genitori era così tanta che l'ha ammanettata per anni senza che lei riuscisse ad opporsi a queso estremo bisogno di protezione e rassicurazione. Aveva compreso da molto tempo che c'era qualcosa che non funzionava bene in lei e che reclamava una soluzione. Ma fino a quando non "ha voluto" non ha agito! Dice che camminare con me le ha fatto anche male a volte, che è stata dura, ma la sua fatica è stata ripagata dalla conquista della capacità di camminare sulle proprie gambe! Non aveva più bisogno delle protesi! Oggi ha un rimpianto: quello di non essere stata in grado di scegliere prima, quando era più giovane, la strada della conoscenza di sè. Ora prova anche orgoglio perchè è consapevole di essere all'inizio del suo vero cammino durante il quale avrà tante cose da affrontare, decisioni da prendere, ma si sente una donna forte, capace di difendere le proprie idee, i propri sogni in una visione prospettica più ottimistica: bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto come era abituata a considerare in modo rabbioso la maggioranza delle esperienze della sua vita. Anch'io dico grazie a lei per avermi donato il racconto della sua storia, per avermi considerata una persona "per il suo bene".

Maddalena Bazzoli

Rosy
Rete Nuove Dipendenze


Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Tivoli


138 Messaggi

Inserito il - 23/02/2010 : 00:00:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Rosy Invia a Rosy un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

La psicoterapia è un percorso che si fa insieme, terapeuta e paziente, sapendo entrambi che si tratta di un percorso, di un rapporto che si dovrà chiudere . La persona raggiungerà altri obiettivi personali, camminerà sulla strada della vita guardandosi intorno , vivendo la realtà, se stessa e gli altri con coraggio e consapevolezza, vivendo il proprio corpo e la propria mente con equilibrio, responsabilità e positività, con una nuova conoscenza di sé raggiunta con la psicoterapia.

Quello della psicoterapia, Maddalena , è un lavoro difficle, impegnativo, ma quando questi sono i risultati, non può che far piacere condividere con altri il suo esito positivo.
Ho letto con piacere le tue parole.



Rosa Mininno
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Rete Nuove Dipendenze © Movimento Psicologi Indipendenti Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,06 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000