Rete Nuove Dipendenze

Rete Nuove Dipendenze
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Area pubblica: per i professionisti
 Spazio opinione
 Tomber d'homme o angelo del focolare!
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

maddalena
Rete Nuove Dipendenze


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


18 Messaggi

Inserito il - 10/03/2008 : 16:21:35  Mostra Profilo Invia a maddalena un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
L'occasione della visita ad una mostra sul ruolo della donna nella pubblicità, mi ha stimolato riflessioni in proposito, alcune delle quali giacevano da tempo nella mia mente in attesa di trovare un appropriato canale di comunicazione.
L'argomento è vastissimo, degno di essere rappresentato quanto meno ad un convegno di tre giornate!
Ogni giorno ci troviamo a confrontarci tramite i mass-media, che siano messaggi televisivi o su carta stampata, con rappresentazioni stravolte dell'immagine femminile: angelo del focolare o donna fatale! Quella che entra nuda nella vasca da bagno per reclamizzare un silicone, l'altra che balla il tango ammiccante per sponsorizzare un super alcolico, l'altra ancora che dice di "valere" perchè usa quella crema antirughe o che si libera del proprio abito e si ritira in camera da letto con sguardo promettente per attirare l'attenzione su un profumo... o al contrario, la signora casalinga disperata per il calcare nella lavatrice, la mamma attenta in cerca della merenda più adeguata per il pargolo e del detersivo brillapavimenti, premurosa preparatrice di colazioni con l'allegra famigliola dove lui, il marito, va poi a lavorare frettolosamente compiaciuto, mentre lei rassetta la cucina... e così via.
Quindi non si parlerà mai abbastanza di quanto ancora oggi, nonostante l'incessante attività del Giurì in materia di autodisciplina pubblicitaria, si faccia uso di immagini volgari, ingiuriose, opportunistiche, dove il corpo della donna è ridotto a mera mercificazione! Le donne stesse che si prestano ad interpretare per le fiction pubblicitarie una miriade di ruoli stereotipati e anacronistici, quali casalinghe infaticabili o conquistatrici mangia uomini (come non rammentare quella pubblicità di una pastasciutta che veniva servita sul corpo pressochè nudo di una donna e che un uomo affamato si apprestava a degustare), potrebbero fare una riflessione sulla propria disponibilità nel continuare ad incarnare un siffatto ruolo che non fa altro che perpetuare una visione distorta del ruolo della donna e un'offesa alla sua dignità.
Maddalena Bazzoli

Modificato da - Rosy in Data 12/03/2008 13:44:51
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Rete Nuove Dipendenze © Movimento Psicologi Indipendenti Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,08 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000